I numeri del racket degli animali in Lombardia

La classifica dell’illegalità a danno degli animali sulla terraferma in Lombardia
Provincia Infrazioni  Denunce Arresti Sequestri
Brescia 154 100 0 125
Bergamo 29 15 0 15
Como 19 21 0 9
Sondrio 14 4 0 7
Milano 12 5 0 34
Lecco 11 4 0 5
Varese 11 3 0 8
Mantova 7 0 0 7
Cremona 6 6 0 5
Pavia 6 6 0 3
Monza e Brianza 5 5 0 4
Lodi 4 2 0 4
Totale 278 171 0 226
Fonte: elaborazione Legambiente su dati Forze dell’ordine (2018)
Categorie LombardiaCategorie AnimaliCategorie Numeri

I numeri del ciclo illegale del cemento in Emilia Romagna

La classifica dell’illegalità nel ciclo del cemento in Emilia Romagna
Provincia Infrazioni accertate Denunce Arresti Sequestri
1 Rimini 46 56 0 36
2 Forlì Cesena 23 23 0 0
3 Ferrara 14 14 0 1
4 Modena 13 14 0 2
4 Parma 13 12 0 0
4 Reggio Emilia 13 12 0 2
5 Ravenna 11 10 0 2
6 Piacenza 3 3 0 0
7 Bologna 1 1 0 0
Totale 137 145 0 43
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2018). Sono esclusi i dati dei Carabinieri Tutela Ambiente
Categorie Emilia RomagnaCategorie CementoCategorie Numeri

I numeri del ciclo illegale del cemento in Abruzzo

La classifica dell’illegalità nel ciclo del cemento in Abruzzo 
Provincia Infrazioni accertate Denunce Arresti Sequestri
1 Teramo 47 51 0 5
2 L’Aquila 37 32 0 4
2 Pescara 37 44 0 5
3 Chieti 36 34 0 10
Totale 157 161 0 24
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2018). Sono esclusi i dati dei Carabinieri Tutela Ambiente
Categorie AbruzzoCategorie CementoCategorie Numeri

I numeri del racket degli animali in Calabria

La classifica dell’illegalità a danno degli animali sulla terraferma in Calabria
Provincia Infrazioni  Denunce Arresti Sequestri
Reggio Calabria 54 48 9 53
Crotone 31 19 0 20
Cosenza 27 35 0 17
Vibo Valentia 13 13 0 11
Catanzaro 11 10 0 7
Totale 136 125 9 108
Fonte: elaborazione Legambiente su dati Forze dell’ordine (2018)

 

La classifica dell’illegalità a danno degli animali a mare in Calabria
Provincia Infrazioni  Denunce Arresti Sequestri
Reggio Calabria 165 165 0 14
Crotone 73 73 0 8
Vibo Valentia 43 43 0 2
Cosenza 35 35 0 11
Catanzaro 0 0 0 0
Totale 316 316 0 35
Fonte: elaborazione Legambiente su dati Capitanerie di porto (2018)
Categorie CalabriaCategorie AnimaliCategorie Numeri

L’Italia in fumo. I numeri degli incendi nel 2018

Una buona notizia arriva quest’anno sul fronte degli incendi boschivi: calano dai 6.550 del 2017 ai 2.034 del 2018, con una flessione in termini percentuali di quasi 69 punti. Ancora più significativa la positiva contrazione della superficie percorsa dal fuoco, che nell’ultimo anno ha interessato 14.600 ettari, con una flessione di quasi il 90% rispetto all’anno precedente (quando gli ettari finiti in cenere erano stati più di 140.000). Oltre alle attività di prevenzione e repressione, un grande aiuto alla riduzione degli incendi dell’anno scorso è stato dato dalle “condizioni climatiche e vegetazionali in generale poco favorevoli ai roghi” (come ha spiegato pure un comunicato ufficiale della Presidenza del Consiglio dei ministri). Sarebbe stato ovviamente meglio non registrare nessun incendio, ma il trend complessivo del 2018 è incoraggiante, soprattutto rispetto agli ultimi due anni che avevano fatto registrare record assoluti di incendi e superfici distrutte dalle fiamme. Le maggiori criticità si continuano a verificare nelle quattro regioni a tradizionale presenza mafiosa, dove si è contato quasi il 51% degli incendi. Soprattutto in Sicilia, che ha il record assoluto di incendi (341) e di estensione di aree percorse dalle fiamme (10.250 ettari).

Incendi dolosi  – colposi – generici
Cufa – Cc Cfr Totale
Infrazioni accertate 1.572 462 2.034
Superficie boscata e non boscata (ha – ettaro) * 14.648
Denunce 272 34 306
Arrestati 5 4 9
Sequestri 73 16 89
Fonte: Elaborazione Legambiente su dati del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA) e dei Corpi forestali delle regioni a statuto speciale (2018)
(*) Fonte: elaborazione Legambiente su dati European Commission Emergency Management Service Copernicus EMS al 30/05/2019.

Gli incendi dolosi  – colposi – generici nelle regioni a tradizionale presenza mafiosa
  Campania Puglia Calabria Sicilia Totale
Infrazioni accertate 162 223 309 341 1.035
% sul totale in Italia 50,9%
Superfice boscata e non boscata (ha – ettaro)* 153 124 1.874 10.250 12.401
Denunce 20 17 7 7 51
Arresti 0 0 1 0 1
Sequestri 0 2 48 1 51
 Fonte: Elaborazione Legambiente su dati del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA) e dei Corpi forestali delle regioni a statuto speciale (2018)
(*) Fonte: elaborazione Legambiente su dati European Commission Emergency Management Service Copernicus EMS al 30/05/2019.

La classifica regionale degli incendi dolosi  – colposi – generici
Regione Infrazioni accertate % sul totale Denunce Arresti Sequestri
1 Sicilia 341 16,8% 7 0 1
2 Calabria 309 15,2% 7 1 48
3 Puglia 223 11% 17 0 2
4 Toscana 201 9,9% 63 0 5
5 Campania 162 8% 20 0 0
6 Liguria 145 7,1% 47 1 4
7 Basilicata 124 6,1% 27 0 0
8 Lazio 105 5,2% 12 1 1
9 Lombardia 91 4,5% 20 1 1
10 Sardegna 85 4,2% 24 4 15
11 Piemonte 72 3,5% 23 1 2
12 Umbria 48 2,4% 13 0 4
13 Friuli Venezia Giulia 35 1,7% 3 0 0
14 Abruzzo 27 1,3% 8 0 1
15 Molise 21 1% 1 0 0
16 Marche 20 1% 6 0 5
17 Emilia Romagna 16 0,8% 7 0 0
18 Veneto 5 0,2% 0 0 0
19 Trentino Alto Adige 2 0,1% 0 0 0
19 Valle d’Aosta 2 0,1% 1 0 0
  TOTALE 2.034 100% 306 9 89
Fonte: Elaborazione Legambiente su dati del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA) e dei Corpi forestali delle regioni a statuto speciale (2018)
La classifica provinciale degli incendi dolosi  – colposi – generici
  provincia infrazioni accertate
1 Cosenza 180
2 Palermo 116
3 Matera 85
4 Salerno 77
5 Foggia 71
6 Catanzaro 65
7 Taranto 52
7 Enna 52
8 Lecce 51
8 Catania 51
8 Firenze 51
9 Imperia 49
10 Bari 44
10 Crotone 44
11 Genova 42
12 Latina 40
13 Potenza 39
14 Avellino 36
15 Caltanissetta 34
15 Como 34
15 Torino 34
15 Perugia 34
16 Siracusa 32
16 Lucca 32
17 Savona 30
18 Massa Carrara 28
19 Viterbo 25
20 Trapani 24
20 La Spezia 24
20 Sassari 24
21 Caserta 23
21 Brescia 23
22 Gorizia 22
23 Pistoia 21
23 Nuoro 21
24 Cuneo 20
Fonte: Elaborazione Legambiente su dati del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA) e dei Corpi forestali delle regioni a statuto speciale (2018)
Il business degli incendi dolosi  – colposi – generici (milioni di euro)
Settore Fatturato
Danno ambientale 5.260.539
Costo estinzione 4.191.060
Sanzioni accertate* 1.180.664
Totale 10.632.263
Fonte: elaborazione Legambiente su dati European Commission Emergency Management Service Copernicus EMS al 30/05/2019.
(*) Le sanzioni accertate attengono ai dati forniti dal Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA) e dai Corpi forestali delle regioni a statuto speciale (2018).

 

Categorie ItaliaCategorie IncendiCategorie Numeri

I numeri del ciclo illegale dei rifiuti in Friuli Venezia Giulia

La classifica dell’illegalità nel ciclo dei rifiuti in Friuli Venezia Giulia
Provincia Infrazioni accertate Denunce Arresti Sequestri
1 Udine 30 28 0 5
2 Gorizia 21 19 0 1
3 Pordenone 7 8 0 1
4 Trieste 2 5 0 1
Totale 60 60 0 8
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2018). Sono esclusi i dati dei Carabinieri Tutela Ambiente su base provinciale

 

Categorie Friuli Venezia GiuliaCategorie RifiutiCategorie Numeri

I numeri del ciclo illegale del cemento in Calabria

 

La classifica dell’illegalità nel ciclo del cemento in Calabria
Provincia Infrazioni accertate Denunce Arresti Sequestri
1 Cosenza 261 481 11 178
2 Reggio Calabria 203 225 6 71
3 Crotone 151 147 2 56
4 Vibo Valentia 57 52 0 31
5 Catanzaro 41 60 1 11
Totale 713 965 20 347

Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2018). Sono esclusi i dati dei Carabinieri Tutela Ambiente

 

Categorie CalabriaCategorie CementoCategorie Numeri

I numeri del ciclo illegale dei rifiuti in Emilia Romagna

La classifica dell’illegalità nel ciclo dei rifiuti in  Emilia Romagna
Provincia Infrazioni accertate Denunce Arresti Sequestri
1 Rimini 39 37 0 25
2 Reggio Emilia 28 29 0 17
3 Forlì Cesena 27 31 0 8
4 Parma 23 34 0 13
5 Modena 20 24 0 20
6 Bologna 15 38 0 7
7 Ferrara 13 7 0 1
8 Piacenza 12 14 0 8
9 Ravenna 9 18 0 4
Totale 186 232 0 103
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2018). Sono esclusi i dati dei Carabinieri Tutela Ambiente su base provinciale

 

Categorie Emilia RomagnaCategorie RifiutiCategorie Numeri

I numeri del ciclo illegale dei rifiuti in Umbria

La classifica dell’illegalità nel ciclo dei rifiuti in Umbria 
Provincia Infrazioni accertate Denunce Arresti Sequestri
1 Perugia 73 62 0 7
2 Terni 25 17 0 4
Totale 98 79 0 11
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2018). Sono esclusi i dati dei Carabinieri Tutela Ambiente su base provinciale

 

Categorie UmbriaCategorie RifiutiCategorie Numeri

L’archeomafia. I numeri del 2018

Il mercato clandestino dell’arte, la cosiddetta archeomafia, che alimenta il saccheggio del nostro enorme capitale artistico e archeologico è tra i più fiorenti al mondo e il nostro paese è tra quelli più esposti per la quantità di siti e di opere d’arte. A testimoniarlo, ci sono le opere esposte e le indagini raccontate nella mostra allestita al Quirinale in occasione dei 50 anni del Comando tutela patrimonio culturale dei carabinieri e i numeri che elaboriamo grazie alla collaborazione delle Forze dell’ordine impegnate su questo fronte. Il racket legato alle opere d’arte e ai reperti archeologici nel corso del 2018 ha avuto un andamento piuttosto altalenante: cala per quanto riguarda i furti, segnando un -6,3% rispetto all’anno precedente, ma il dato più importante è la contrazione dei sequestri effettuati (-77,8%) e quella degli oggetti recuperati (-41%). Considerevole il numero dei controlli, che sono stati 33.028, una media di oltre novanta al giorno. La regione più esposta all’aggressione dell’archeomafia è la Campania, con il 16,6% di opere d’arte rubate, mentre a svettare nel bilancio del “tesoro recuperato” ci sono i reperti archeologici che nel 2018 hanno raggiunto la considerevole cifra di 43.021.

L’archeomafia in sintesi
Totale
Furti d’opere d’arte* 674
Denunce 1.526
Arresti 36
Sequestri effettuati in attività di tutela 189
Totale oggetti d’arte recuperati 60.456
Controlli effettuati 33.028
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), Guardia di finanza, Capitanerie di porto, Corpi forestali delle regioni a statuto speciale, Polizia dello Stato (2018).
* (aree tutelate da vincoli paesaggistici, aree archeologiche, musei-biblioteche – archivi, esercizi antiquariali, commerciali e privati, mercati e fiere antiquariali, beni culturali controllati in banca dati)
La classifica dell’arte rubata 
  Regione Furti di opere d’arte % sul totale nazionale
1 Campania 112 16,6%
2 Lazio 99 14,7%
3 Emilia Romagna 80 11,9%
4 Lombardia 68 10,1%
5 Toscana 52 7,7%
6 Piemonte 39 5,8%

7

Marche 38 5,6%
8 Puglia 38 5,6%
9 Sicilia 29 4,3%
10 Veneto 25 3,7%
11 Abruzzo 19 2,8%
12 Sardegna 16 2,4%
13 Liguria 12 1,8%
14 Umbria 11 1,6%
15 Calabria 11 1,6%
15 Molise 10 1,5%
16 Friuli Venezia Giulia 8 1,2%
16 Trentino Alto Adige 4 0,6%
17 Basilicata 2 0,3%
18 Valle D’Aosta 1 0,1%
Totale 674 100%
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), Guardia di finanza, Capitanerie di porto, Corpi forestali delle regioni a statuto speciale, Polizia dello Stato (2018).
Il tesoro recuperato 
Tipologia Numero oggetti
Reperti archeologici interi 43.021
Numismatica 3.626
Beni Librari e archivistici 3.422
Opere false: quadri, dipinti, pitture, disegni a mano, grafica, pittorico, musivo, sculture e altri oggetti antichi 2.775
Sculture complete 2.456
Vasellame completo 1.209
Frammenti reperti archeologici (vasellame, sculture, etc.) 1.170
Oreficeria/ Bigiotteria/ Glittica 932
Miscellanea 386
Armi artistiche 310
Oggetti religioso/devozionale 90
Reperti paleontologici 85
Ebanisteria 30
Arte tessile 27
Strumenti misuratori del tempo 6
Strumenti musicali 4
Altri oggetti antichi 907
Totale 60.456
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), Guardia di finanza, Capitanerie di porto, Corpi forestali delle regioni a statuto speciale, Polizia dello Stato (2018).
Il Bussines dell’archeomafia
  Milioni di euro
Stima economica beni culturali recuperati/sequestrati 119.734.802
Stima economica falsi recuperati/sequestrati 454.468.690
Stima economica altri sequestri effettuati 6.300.000
Valore sanzioni penali e amministrative 31.276.937
Totale 611.780.429
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), Guardia di finanza, Capitanerie di porto, Corpi forestali delle regioni a statuto speciale, Polizia dello Stato (2018).
Categorie ItaliaCategorie ArcheomafiaCategorie Numeri