L’archeomafia. I numeri del 2019

Quest’anno i dati forniti dalle forze dell’ordine sull’aggressione criminale al nostro patrimonio archeologico e artistico si prestano a una duplice lettura: da un lato, infatti, i furti di oggetti d’arte sono stati 613, in flessione del 9,1% rispetto al 2018; dall’altro sono significativamente in crescita le denunce (1.730 contro le 1.526 del precedente Rapporto), le persone arrestate (73, più del doppio del 2108), i sequestri, 640, con un aumento del 238,6% rispetto a quelli del 2018.
Ma il valore più rilevante riguarda senza dubbio gli oggetti recuperati dalle forze dell’ordine, segno che in questo ambito la capacità degli investigatori e il grado di collaborazione tra i diversi corpi di polizia, anche internazionale, ha raggiunto livelli significativi: si tratta di ben 905.472 pezzi, con un incremento, in un anno, del 1.397,7%.

L’archeomafia nel 2019
Cufa -Ctpc – CcGdfCdpCfrPsTotale

Controlli effettuati

8.957
Furti d’opere d’arte*3851764174613
Denunce1.35332141871.730
Arresti72100073
Sequestri effettuati in attività di tutela38517645430640
Sanzioni amministrative     107
Totale oggetti d’arte recuperati     905.472
Beni culturali sottoposti a controllo e accertamento fotografico in banca dati     33.447
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), Guardia di finanza, Capitanerie di porto, Corpi forestali delle regioni a statuto speciale, Polizia dello Stato (2019).
* (aree tutelate da vincoli paesaggistici, aree archeologiche, musei-biblioteche – archivi, esercizi antiquariali, commerciali e privati, mercati e fiere antiquariali, beni culturali controllati in banca dati)
La classifica dell’arte rubata nel 2019
RegioneFurti opere d’arte% sul totale
1Campania9615,7%
2Lazio9114,8%
3Toscana7011,4%
4Lombardia6110%
5Emilia Romagna528,5%
6Puglia477,7%
7Sicilia304,9%
8Umbria274,4%
9Veneto203,3%
10Liguria193,1%
11Piemonte182,9%
12Trentino Alto Adige142,3%
13Marche122%
13Calabria122%
14Friuli Venezia Giulia111,8%
15Abruzzo101,6%
16Molise81,3%
17Sardegna71,1%
18Basilicata50,8%
19Valle D’Aosta30,5%
Totale furti arte613100%
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), Guardia di finanza, Capitanerie di porto, Corpi forestali delle regioni a statuto speciale, Polizia dello Stato (2019).
Il tesoro recuperato nel 2019
 Numero oggetti
Totale oggetti d’arte provenienti da furto904.255
Opere false: quadri, dipinti, pitture, disegni a mano, grafica, pittorico, musivo, sculture e altri oggetti antichi1.217
Totale generale oggetti d’arte recuperati905.472
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), Guardia di finanza, Capitanerie di porto, Corpi forestali delle regioni a statuto speciale, Polizia dello Stato (2019).
Il tesoro recuperato per tipologia nel 2019
TipologiaNumero oggetti
Beni Librari e archivistici852.616
Frammenti reperti archeologici (vasellame, sculture, etc.)23.339
Numismatica archeologica proveniente da scavi clandestini14.101
Reperti archeologici interi8.607
Falsi (quadri, dipinti, disegni a mano, sculture e altri oggetti antichi)1.217
Miscellanea900
Numismatica (monete)899
Grafica / pittorica / musivo796
Armi artistiche585
Filatelia550
Vasellame completo440
Oggetti religioso/devozionale228
Oreficeria/ Bigiotteria/ Glittica193
Sculture complete146
Reperti paleontologici84
Strumenti musicali73
Ebanisteria22
Arte tessile18
Strumenti misuratori del tempo2
Utensili e utensileria a mano ed altri1
Altri oggetti antichi655
Totale generale oggetti d’arte recuperati905.472
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), Guardia di finanza, Capitanerie di porto, Corpi forestali delle regioni a statuto speciale, Polizia dello Stato (2019).