L’illegalità nel ciclo agroalimentare. I numeri del 2016

Da sempre l’agroalimentare attira l’attenzione della criminalità, manifestandosi apertamente nelle singole filiere, dal controllo delle terre e del lavoro (dove proliferano ancora forme antiche e odiose di sfruttamento, come il caporalato e il lavoro nero), seguendo il trasporto (soprattutto su gomma e via mare), l’inscatolamento, l’etichettatura, la collocazione nei mercati ortofrutticoli, fino alla grande distribuzione organizzata. Come scriviamo da tempo, da una parte c’è il mercato legale, quindi, fatto dalla maggioranza di imprese (soprattutto medio-piccole) che rendono onore al Made in Italy dentro e fuori i confini nazionali, dall’altra il mercato illegale, popolato da società senza scrupoli che hanno scelto cibo e bevande come campo d’azione per accumulare soldi facili.
Eurispes e Coldiretti stimano il fatturato illecito in circa 21,8 miliardi di euro. Venendo all’azione repressiva del 2016, sono stati più di 33.000 gli illeciti amministrativi contestati e più di 7.000 gli illeciti penali, portando alla denuncia di oltre 18.000 soggetti. Sono state più di mille le strutture chiuse o sequestrate, bloccando la messa in vendita di 83,6 milioni di Kg/litri di merce, per un valore complessivo di oltre 703 milioni di euro, in netta crescita rispetto al 2015 quando si era attestato a circa 586 milioni. Come già lo scorso anno, dettagliando tra le singole voci del settore agroalimentare, il numero più alto di infrazioni penali riguarda i prodotti ittici (pesce in genere, crostacei, novellame, molluschi, datteri fresco, refrigerato e congelato), con ben 10.735 illeciti amministrativi e penali accertati, 809 persone denunciate e 768 sequestri effettuati. Anche i vini e gli alcolici hanno impegnato particolarmente le autorità di controllo, portando a 3.411 illeciti, 2.816 denunce e 321 sequestri.

I sequestri nel settore alimentare in Italia
TipologiaNumero
Strutture Chiuse e Sequestrate1.038
Kg / Litri Merce Sequestrata83.644.397
Blocco vendita prodotti sul web e fuori confini nazionali971
Confezioni/Capi Sequestrati44.440
Attrezzi e reti per la pesca sequestrati11.795
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, Comando Carabinieri Politiche Agricole, Guardia di Finanza, Corpo forestale dello Stato, Capitanerie di porto, Polizie provinciali e Icqrf – Ispettorato centrale della tutela e della qualità e repressione dei prodotti agroalimentari del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (2016)
*settore operativo: suddiviso dagli operatori economici in comparti riguardanti la loro specifica attività nella produzione nella vendita degli alimenti e specialità medicinali nonché degli operatori sanitari nell’ambito del SSNF.
Il business nel settore alimentare in Italia
Voce economicaEuro
Valore sequestri483.245.361
Valore strutture sequestrate, conto correnti ed altri beni sequestrati nelle frodi agroalimentari5.245.251
Valore sanzioni penali e amministrative in italia121.779.735
Contributi illeciti percepiti37.036.620
Valore frodi agroalimentari2.826.293
Ordinanze di ingiunzione emesse49.897.520
Pagamento in misura ridotta di contestazioni per norme violate3.672.384
Totale703.703.164
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, Comando Carabinieri Politiche Agricole, Guardia di Finanza, Corpo forestale dello Stato, Capitanerie di porto, Polizie provinciali e Icqrf – Ispettorato centrale della tutela e della qualità e repressione dei prodotti agroalimentari del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (2016)
*settore operativo: suddiviso dagli operatori economici in comparti riguardanti la loro specifica attività nella produzione nella vendita degli alimenti e specialità medicinali nonché degli operatori sanitari nell’ambito del SSNF.
Le illegalità nel settore alimentare in Italia
Settore Operativo*Controlli eseguitiIlleciti amministrativiInfrazioni penaliDenunceSanzioni penali e amministrativeSequestri penali e amministrativi
Acque, Bibite e bevande spiritose1.071191116105
Agricoltura biologica2.930124376400
Aiuti a paesi in via di sviluppo ed indigenti1404400
Alimenti dietetici e vari2.8149720968120
Altre frodi agroalimentari2.39615391212017
Animali vivi 47700
Attività di controllo nei comuni della “TERRA DEI FUOCHI”562881154020
Caccia46.6032.01176781010718
Carni, allevamenti e prodotti a base di carne5.8321.305401.11226
Cereali e derivati1.6691651970020
Conserve alimentari vegetali1.81023714177017
Delitti colposi contro la salute pubblica201171511016
Dissodamenti e/o cambiamenti di coltura02321150 
Etichettatura tracciabilità2.3492512625075
Farine, pane e pasta4.3521.62201.5600 
Fondi strutturali100071700
Frode nell’esercizio del commercio1.60110951117030
Frodi in danno dell’unione europea1.007581748020
Funghi e tartufi1.607187073069
Lattiero caseario e derivati7.1091.166691.582023
Mangimi1.399238831015
Miele467394906
Olii e Grassi7.51280437594082
Organismi Geneticamente Modificati40993502
Ortofrutta e coserviero2.69234712136022
Pacchetto igiene e sicurezza alimentare umana e animale1.0581602619039
Prodotti Fitosanitari (fitofarmaci, pesticidi, fertilizzanti e contaminanti)2.7313621398047
Prodotti ittici (pesce in genere, crostacei, novellame, molluschi, datteri fresco, refrigerato e congelato) – (attrezzi e reti per la pesca)122.2016.0274.7088090768
Produzioni a indicazioni geografiche (IGP), denominazioni d’origine (DOP) e specialità tradizionale garantita (STG)3.58472042301029
Repressione al Doping4.80000510720
Repressione delle frodi nella preparazione e nel commercio di sostanze di uso agrario e di prodotti agrari12650000
Repressione delle frodi nella tutela della fauna63.7142.9547193880346
Repressione delle frodi nella tutela della flora43.1373.36164390354
Ristorazione13.1395.381 5.1081 
Sementi69463621020
Tabacco6.372243360 
Tutela della salute sui luoghi di lavoro396 000
Uova6398632907
Vini e alcolici (Comprensivi di vini a DOCG, DOC, e IGT)22.4763.2651462.8163321
Zootecnico34663262604
Zuccheri e integratori1.506201722504
Totale383.06833.0457.02418.2471003.102
Fonte: elaborazione Legambiente su dati del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, Comando Carabinieri Politiche Agricole, Guardia di Finanza, Corpo forestale dello Stato, Capitanerie di porto, Polizie provinciali e Icqrf – Ispettorato centrale della tutela e della qualità e repressione dei prodotti agroalimentari del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (2016)
*settore operativo: suddiviso dagli operatori economici in comparti riguardanti la loro specifica attività nella produzione nella vendita degli alimenti e specialità medicinali nonché degli operatori sanitari nell’ambito del SSNF.