Febbraio 2017

Espandeva il ristorante per matrimoni senza autorizzazioni in zona rossa nel Parco del Vesuvio

I carabinieri forestali della stazione di Boscoreale hanno sequestrano una struttura abusiva di oltre 1.500 metri cubi all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio.
A breve distanza dalla Riserva Statale Tirone alto Vesuvio, in zona Trecase, un imprenditore stava costruendo edifici e piscine su un’area di ben duemila metri quadri per allargare gli spazi del proprio ristorante specializzato in banchetti nuziali. I carabinieri hanno notato i lavori in corso in una zona che è soggetta a severi vincoli ambientali e paesaggistici, in pieno Parco e in zona rossa per il rischio vulcanico . Fatte le verifiche, hanno scoperto che tutte le opere edilizie in corso erano prive di qualunque autorizzazione: sapendo di non poterla ottenere, il titolare non aveva nemmeno presentato la richiesta.