Marzo 2016

Rifiuti speciali stoccati senza autorizzazione. Sigilli a un’azienda

I carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce hanno posto sotto sequestro preventivo d’urgenza due aree nella zona industriale di Brindisi estese circa 300 mq, al cui interno, senza le autorizzazioni del caso, erano stati depositati in modo incontrollato rifiuti elettrici ed elettronici, rifiuti plastici, rame, guaine di cavi elettrici, ferro, pannelli fotovoltaici, estintori, vetro e alluminio. Al termine del controllo, una società specializzata nello stoccaggio di rifiuti speciali non pericolosi è stata sigillata e l’amministratore unico dell’azienda è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi. Contestualmente i carabinieri hanno imposto prescrizioni al fine di smaltire legalmente i rifiuti.