Aprile 2016

Pellet al piombo, sequestrate 28 tonnellate in arrivo dall’Albania

Nell’ambito delle attività di contrasto ai traffici illeciti, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Bari hanno sequestrato, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, circa 28 tonnellate di pellet proveniente dall’Albania. La merce, confezionata in 1.867 sacchetti da 15 kg ciascuno, sottoposta ad analisi chimiche, è stata classificata come contaminata in quanto contenente una quantità di piombo superiore ai limiti consentiti dalla normativa vigente e quindi pericolosa per la salute e l’ambiente. A seguito del sequestro, il legale rappresentante della ditta importatrice è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari.
Il nostro Paese è primo a livello mondiale per il consumo di pellet per il riscaldamento, con circa 3 milioni di tonnellate annue, e primo importatore al mondo, con oltre 2,5 milioni di tonnellate annue.