Marzo 2016

Cacciavano al Parco Nazionale dello Stelvio. Condannati

stelvio pixIl 9 novembre del 2012, tre persone originarie della provincia di Brescia erano state sorprese a cacciare di frodo in Valtellina, in orario notturno, all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio ed erano state denunciate per bracconaggio. Ora, dopo tre anni dalla commissione del reato, i tre bracconieri sono stati condannati. Per tutti, la pena stabilita è 4 mesi di carcere e 600 euro di ammenda.
Secondo il capo di imputazione, la sera in cui è stato commesso il reato i tre erano arrivati in Valtellina dalla Valcamonica e si erano spinti fino al territorio di Valdidentro, nell’area del Parco Nazionale dello Stelvio. Dotati di fari alogeni, strumento vietato per la caccia, individuavano e abbagliavano gli ungulati prima di abbatterli a fucilate, in un giorno in cui peraltro non si poteva cacciare.