L’archeomafia. I numeri nel 2015

Nel 2015 sono stati recuperati o sequestrati beni culturali per un valore di 83,6 milioni di euro, beni connessi a attività illecite per 15,4 milioni e, infine, falsi per un valore che supera abbondantemente i 3,3 miliardi. Un valore sei volte superiore a quello registrato nell’anno precedente.

ecomafia_slides_10_archeomafiaPassando ai furti di opere d’arte accertati dalle forze dell’ordine, nel 2015 se ne sono contati 619 (nel 2014 erano stati 852, quindi con un discreto calo), il 27% dei quali si sono consumati nelle regioni a tradizionale presenza mafiosa. Diminuiscono anche le denunce, 1.355 (erano 1.558 l’anno prima), mentre crescono in maniera esponenziale sia gli arresti, +226%, sia i sequestri, +149%. Confrontando i dati sui furti di opere d’arte su scala regionale, la Campania (72) scalza il primato del Lazio (che rimane comunque in seconda posizione con un solo furto in meno), seguono la Lombardia (57), l’Emilia Romagna (57) e la Toscana (56). Impressionante il dato sul “tesoro recuperato” dalle forze dell’ordine, con ben 52.392 oggetti d’arte rientrati in possesso del patrimonio (pubblico e privato) italiano. Mentre l’intera gamma dei reati perseguiti ammonta a 2.942, soprattutto per reati di ricettazione (514) e in danno del paesaggio (483), cui si aggiungono i 245 casi di associazione a delinquere e 215 di scavo clandestino.

L’archeomafia in Italia
Ctpc-CcGdfCdpCfsCfrPsTotale
Furti d’opere d’arte*450667213126619
Denunce1.181837215221.355
Arresti463000049
Sequesti**1916624120284
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine, Capitanerie di porto (2015) *(aree tutelate da vincoli paesaggistici, aree archeologiche, musei-biblioteche- archivi, esercizi antiquariali, commerciali e privati, mercati e fiere antiquariali, beni culturali controllati in banca d’italia) **sequestri effettuati in attività di tutela
L’arte rubata nelle regioni a tradizionale presenza mafiosa
CampaniaPugliaCalabriaSiciliaTotale
Furti d’opere d’arte72313036169
% sul totale in Italia27,3%
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine, Capitanerie di porto (2015)
La classifica dell’arte rubata
RegioneFurti opere d’arte% sul totale
1Campania ↑7211,6%
2Lazio ↓7111,5%
3Lombardia ↑579,2%
3Emilia Romagna ↓579,2%
4Toscana=569%
5Liguria↑376%
6Piemonte↑365,8%
6Sicilia↑365,8%
7Puglia↑315%
8Veneto↑304,8%
8Calabria ↑304,8%
9Marche ↓294,7%
10Sardegna ↓203,2%
11Umbria↑162,6%
12Molise↑152,4%
13Abruzzo↑91,5%
14Friuli Venezia Giulia↑81,3%
15Trentino Alto Adige↑50,8%
16Basilicata↑30,5%
17Valle d’Aosta↑10,2%
Totale619100%
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine, Capitanerie di porto (2015)
Tipologia di reati contestati
TipologiaNumero reati
Ricettazione514
Reati in danno del paesaggio483
Associazione a delinquere245
Scavo clandestino215
Illecita esportazione181
Contraffazione opera d’arte140
Danneggiamento54
Furto43
Numero associazioni a delinquere9
Altri reati1.058
Totale reati perseguiti2.942
Fonte: Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale (2015)
Il tesoro recuperato per tipologia
TipologiaNumero oggetti
Armi Artistiche370
Arte tessile2
Beni Librari e archivistici15.800
Ebanisteria354
Filatelia519
Grafica783
Miscellanea1.886
Numismatica1.864
Numismatica archeologica6.196
Oggetti antichi1.801
Oggetti chiesastici86
Opere false sequestrate1.601
Oreficeria7
Orologi3
Quadri, pitture, disegni a mano, etc165
Reperti archeologici interi11.597
Reperti paleontologici5.245
Sculture complete41
Strumenti musicali3
Vasellame completo1.806
Frammenti reperti archeologici (vasellame, sculture, etc.)2.263
Totale oggetti d’arte recuperati52.392
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2015)
Il business dell’archeomafia
Euro (milioni)
Stima economica beni culturali rec. /seq.83.616.100
Sima economica falsi sequestrati3.337.443.254
Stima economica altri sequestri effettuati15.418.720
Totale3.352.861.974
Fonte: Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale e Guardia di finanza (2015)