Febbraio 2016

Centro sportivo abusivo. Coniugi denunciati nell’avellinese

Un campo da tennis, una piscina e un edificio con porticato destinato a spogliatoi e bar con regolare licenza per la somministrazione di bevande. Peccato che il tutto è risultato non avere lo straccio di una licenza edilizia e che il permesso per l’attività di ristoro fosse stato ottenuto facendo carte false al Comune.
Così i proprietari, marito e moglie di Summonte, in provincia di Avellino, sono stati denunciati dal carabinieri per violazione di norme edilizie  e per il reato di falsità ideologica avendo indotto con l’inganno un pubblico ufficiale a rilasciare la licenza.
La scoperta degli abusi è avvenuta nell’ambito dell’attività di controllo del territorio decisa dal Comando provinciale dei carabinieri di Avellino.