Agosto 2015

Roghi tossici nelle Carbonaie, a Viareggio è allarme ambientale

carbonaieCumuli di rifiuti anche pericolosi e industriali, tra cui plastica, gomma, eternit e materiali edili, abbandonati a cielo aperto negli scorsi mesi, stanno bruciando a due passi dall’ex discarica delle Carbonaie, bonificata con ingente spesa dalla Regione Toscana, e dal lago di Massaciuccoli, a Viareggio, nel Parco Naturale Migliarino San Rossore. Vanno a fuoco anche i terreni intorno alla ex discarica, dove per anni sono stati accumulati rifiuti di ogni genere, che con il passare del tempo – come attestano le analisi per verificare la presenza di metalli pesanti effettuate durante i lavori di bonifica – sono arrivati a contaminare l’acqua dei fossi con i quali vengono irrigati i campi vicini, coltivati a granoturco. Con le precipitazioni abbondanti, le ceneri dei roghi finiranno anche nell’acqua del lago. Un allarme ambientale reale, sul quale gli organi competenti – ARPAT, ASL, la polizia municipale di Viareggio, il Comune, la Provincia, la Regione, l’Autorità di bacino del Serchio, il Consorzio di bonifica per i fossi, l’Ente Parco e le sue guardie, il Corpo Forestale e il Nucleo Operativo Ecologico dei carabinieri – sono chiamati a intervenire quanto prima, con la bonifica dell’area, il ripristino ambientale e l’individuazione dei responsabili.