Maggio 2015

Contraffazione nel commercio di carni di agnello a Grosseto

Il Nucleo Agroalimentare di Grosseto ha chiuso un’indagine relativa alla provenienza di carni di agnello. Sono state denunciate sei persone che, ciascuna rispetto al ruolo rivestito, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, nel periodo dal 22 febbraio 2015 al 12 aprile 2015 hanno commercializzato, attraverso i canali della grande distribuzione organizzata, partite di carne di agnello generiche, falsamente dichiarate appartenere alla filiera controllata “Agri Qualità” (Marchio riconosciuto dalla Regione Toscana).
Ai responsabili viene contestata l’aggravante del fatto che si tratta di alimenti la cui denominazione di origine geografica o le cui specificità sono protette dalle norme vigenti.