Giugno 2015

Orta Nova: traffico di rifiuti, sotto sequestro beni per 1,5 milioni

La Direzione Investigativa Antimafia di Bari ha eseguito un decreto di sequestro disposto dal Tribunale di Foggia nei confronti degli eredi di Pasquale Del Grosso, morto in un agguato il 16 gennaio del 2014. A Orta Nova è finito sotto i sigilli un autoparco, composto da due complessi abitativi, un fabbricato a uso ufficio, 54 box, due capannoni in muratura e altrettanti terreni, oltre a un Suv del valore complessivo di 1.518.000 euro. Pasquale Del Grosso, prima di essere ucciso, aveva ricoperto il ruolo di figura apicale all’ interno di un’associazione a delinquere dedita al traffico illecito e allo smaltimento di rifiuti che finivano all’interno di ex cave, aree protette o interrati in campi di alcuni proprietari compiacenti.