Ottobre 2015

Deposito illecito di rifiuti speciali e abusivismo edilizio. Sequestrato un cantiere nautico

Ammonta a circa 50mila euro il valore dei beni sequestrati a seguito di un’importante operazione portata a termine dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce nel Comune di Nardò. Gli ufficiali hanno eseguito un controllo presso un cantiere nautico in località Salmenta, dove l’ispezione ha portato al sequestro preventivo d’urgenza di una zona di circa 500 mq sulla quale era stata avviata una fiorente attività di gestione non autorizzata di rifiuti speciali, costituiti da residui in legno e vetroresina – verosimilmente provenienti dalla costruzione e dalla riparazione di imbarcazioni – ma anche da rifiuti metallici, pneumatici fuori uso, imballaggi in plastica contenenti sostanze pericolose, oltre che di contenitori per diluenti e vernici. Nello stesso tempo è stata sequestrata una tettoia di circa 100 mq, realizzata in totale assenza del necessario titolo di autorizzazione e utilizzata come deposito. Al termine del controllo ambientale il titolare dell’attività illecita è stato segnalato agli uffici della Procura della Repubblica di Lecce. Le accuse sono di deposito incontrollato di rifiuti, di gestione non autorizzata di scorie speciali e di abusivismo edilizio.