Marzo 2015

Scoperta maxi truffa su finto pane di Altamura

Il Corpo forestale dello Stato del Comando Regionale Puglia e del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente di Altamura ha denunciato per frode nell’esercizio del commercio e per contraffazione di denominazioni di origine dei prodotti alimentari 19 negozianti pugliesi che esponevano pane di dubbia provenienza nei banchi vendita pubblicizzandolo con cartelli indicanti “Pane di Altamura”, inducendo i consumatori a credere di acquistare la rinomata DOP. Sono stati sequestrati complessivamente circa 7mila Kg di pane, mentre i negozianti rischiano fino a 2 anni di reclusione e fino a 20mila euro di multa.
Le indagini hanno consentito, attraverso la verifica della documentazione contabile, di tracciare a ritroso il percorso del prodotto e quindi di sventare la truffa. Le città pugliesi maggiormente interessate dal fatto sono Andria, Bari, Corato, Ruvo di Puglia, Bisceglie e Molfetta.