Aprile 2015

Pane, bruschette e frise integrali conservati tra polvere e insetti

Circa 10 quintali di pane, bruschette integrali, frise integrali e stuzzichini di vario tipo, rinvenuti in un panificio industriale ad Altamura, in provincia di Bari, sono stati sottoposti a sequestro penale dal personale del Corpo Forestale dello Stato nel corso di un’attività di controllo per la sicurezza e la tutela dei prodotti agroalimentari.
Durante il sopralluogo è stato verificato che all’interno di un deposito adiacente il laboratorio di panificazione, non autorizzato dall’ASL competente e in condizioni igienico-sanitarie e strutturali scadentissime, erano sistemati alla rinfusa prodotti alimentari deperibili, pronti per la vendita, mal conservati per la presenza di notevole polvere diffusa sugli stessi.
La Forestale e la ASL hanno riscontrato che il locale, privo di un numero sufficiente di finestre apribili che tra l’altro non avevano protezione antintrusione per gli insetti, era privo di servizi igienici e di acqua potabile, oltre ad avere pavimenti, pareti e solaio tenuti in cattive condizioni, non intonacati, non facilmente lavabili e disinfettabili.
Il deposito presentava inoltre un eccessivo ingombro di attrezzature e scaffalature, che di fatto impedivano le operazione di pulizia ordinaria e straordinaria.
Il titolare dell’azienda è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, mentre il direttore dell’ASL competente per territorio ha provveduto ad emettere provvedimento di sospensione immediata con il conseguente divieto dell’esercizio di attività di deposito alimentare.