Novembre 2015

Sequestro di beni a imprenditore con legami mafiosi

La Direzione Investigativa Antimafia di Roma ha eseguito un sequestro di beni in varie zone della provincia di Latina, Frosinone, Napoli e Isernia, nei confronti di un imprenditore legato al clan dei Casalesi, per un importo complessivo di circa 20 milioni di euro. Tra i beni sequestrati figurano anche 21 ettari di terreno ubicati nelle citate province laziali.