L’archeomafia. I numeri nel 2014

Sono stati 852 nel 2014 i furti d’opere d’arte accertati dalle forze dell’ordine in aree tutelate da vincoli paesaggistici, aree archeologiche, musei, biblioteche, archivi, mercati, fiere e altri luoghi a rischio. Furti che hanno portato alla denuncia di 4.558 persone  e all’arresto di 15.
Come negli anni scorsi,  la regione con i dati più alti è il Lazio, 148 colpi, seguita a stretto giro dall’Emilia Romagna  con 107, dalla Campania con 103 e dalla Toscana  con 73. La fattispecie criminale più ricorrente è la ricettazione, con 552 contestazioni, subito dopo i reati in danno del paesaggio, con 403 casi, e la contraffazione di opere d’arte  con 244. L’attività di controllo delle forze dell’ordine ha portato al recupero di più di 79mila reperti paleontologici, oltre 24mila beni librari e archivistici, 12.500 oggetti di filatelia, più di 7mila reperti archeologici. La maggior parte dei furti è avvenuta nelle chiese (31,3%), poi in luoghi privati (28,4%), in enti pubblici e privati (9%), in musei (2,7%). Il valore economico dei beni recuperati dai carabinieri e dalla Guardia di finanza supera ampiamente i 530 milioni.

L’archeomafia. I reati suddivisi per forze dell’ordine
Comando tutela ambiente -CarabinieriGuardia di finanzaCapitanerie di portoCorpo forestale dello StatoCorpi forestale regionaliPolizia di StatoTotale
Furti d’opere d’arte*609861309810852
Denunce1.30110613013711.558
Arresti105000015
Sequestri15864351114
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine, Capitanerie di porto (2014)
* (aree tutelate da vincoli paesaggistici, aree archeologiche, musei-biblioteche- archivi, esercizi antiquariali, commerciali e privati, mercati e fiere antiquariali, beni culturali controllati in banca d’italia) 
La classifica dell’arte rubata nel 2014
RegioneFurti di opere d’arte% sul totale nazionale
1Lazio =14817,4%
2Emilia Romagna ↑10712,6%
3Campania ↓10312,1%
4Toscana =738,6%
5Lombardia ↓667,7%
6Liguria ↑516%
7Sicilia ↓465,4%
8Piemonte =404,7%
8Marche ↑404,7%
9Sardegna ↑354,1%
10Puglia ↓344%
11Veneto ↓293,4%
12Calabria ↑283,3%
13Umbria ↑192,2%
14Abruzzo ↓101,2%
15Friuli Venezia Giulia =80,9%
16Trentino Alto Adige ↓70,8%
17Molise ↓50,6%
18Basilicata ↓20,2%
19Valle D’Aosta ↓10,1%
Totale852100%
 Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2014)
L’arte rubata nelle regioni a tradizionale presenza mafiosa
 CampaniaPugliaCalabriaSiciliaTotale
Furti d’opere d’arte103342846211
% sul totale nazionale12,1%4%3,3%5,4%24,8%
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine, Capitanerie di porto (2014)
I luoghi dei furti 
Numero% sul totale
Chiese26731,3%
Privati24228,4%
Enti pubblici e privati779%
Musei232,7%
Altri luoghi24328,6%
Fonte: elaborazione Legambiente su dati Comando carabinieri Tutela patrimonio culturale (2014)
I reati contestati suddivisi per tipologia
Ricettazione552
Reati in danno del paesaggio403
Contraffazione opera d’arte244
Illecita esportazione117
Scavo clandestino59
Associazione a delinquere44
Danneggiamento40
Furto37
Altri reati contestati1.001
Fonte: Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale (2014)
Il tesoro recuperato per tipologia 
Numero di oggetti
Reperti Paleontologici79.214
Beni Librari e Archivistici24.083
Filatelia12.500
Reperti Archeologici interi7.453
Numismatica archeologica6.993
Oggetti antichi6.516
Frammenti Reperti Archeologici (vasellame, sculture, etc.)4.417
Opere False sequestrate1.991
Vasellame completo964
Miscellanea667
Grafica402
Quadri, Pitture, Disegni a mano, etc383
Sculture complete190
Armi artistiche158
Oggetti chiesastici35
Ebanisteria21
Orologi5
Arte tessile4
Strumenti musicali4
Totale 146.000
Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto (2014)
Il business dell’Archeomafia 
 Valore in Euro
Stima economica beni culturali rec./seq.80.342.250
Sima economica falsi sequestrati427.251.287
Stima economica altri sequestri22.749.933
Totale530.343.470
Fonte: Comando Carabinieri tutela patrimonio culturale e Guardia di finanza (2014)