Aprile 2015

Operazione “Grano Sicuro”: sequestrati oltre mille quintali di grano

Adulterazione alimentare, falso ideologico e trasporto illecito di rifiuti: questi i reati contestati a 37 persone in cinque regioni. L’operazione, ribattezzata “Grano Duro” è stata svolta dal Corpo forestale dello Stato di Reggio Emilia sotto il coordinamento del procuratore della repubblica Giorgio Grandinetti e dal pubblico ministero Valentina Salvi e ha portato al sequestro di oltre mille quintali di grano sfuso a uso alimentare. Secondo gli inquirenti il grano destinato al consumo umano veniva trasportato con gli stessi carri che solitamente trasportavano rifiuti tossici tra cui amianto, fanghi, scarti fonderia e ceneri. Tale modus operandi permetteva alle imprese di praticare prezzi concorrenziali per il trasporto delle merci alimentari e dei rifiuti attuando così una concorrenza sleale nei confronti delle altre imprese di trasporto, che agivano invece nel rispetto della normativa di settore.