Febbraio 2015

Ancora smaltimento illecito di rifiuti nel cuore della terra dei fuochi: sotto sequestro la Linea Metalli srl e la Metal Coop di Marcianise

Un sito industriale di circa 40mila metri quadri di proprietà delle aziende Linea metalli s.r.l. e Metal Coop è stato sottoposto a sequestro insieme a materiali ferrosi e non ferrosi per un valore complessivo pari a 880mila euro. Il sopralluogo realizzato ai danni delle due società, entrambe operanti nell’ area industriale di Marcianise nel settore dello stoccaggio, trattamento e riciclo di rifiuti ferrosi ha  portato alla luce il coinvolgimento dei titolari in diverse attività illecite tra cui lo scarico di acque reflue industriali,  l’emissione in atmosfera di sostanze inquinanti oltre alla gestione dei rifiuti da trattare eseguite in assenza delle autorizzazioni richieste dalla legge. E’ infatti emerso che, nonostante la mancanza delle necessarie autorizzazioni, le aree di pertinenza delle due società erano state trasformate in discariche a cielo aperto prive di qualsiasi protezione di cumuli di scorie pulverulente, imballaggi di ogni tipo contenenti sostanze pericolose, assorbenti, materiali filtranti, filtri d’olio, batterie per auto e ammassi di materiali ferrosi. Al sequestro ha fatto dunque seguito la denuncia degli amministratori delle due società e dell’amministratore di fatto della Linea Metalli srl per la violazione delle norme previste nel decreto 152/2006 in materia ambientale. Nell’attesa che la giustizia faccia il suo corso, il dato certo è che la terra dei fuochi continua ancora a fare da sfondo al proliferare di gravi fenomeni di criminalità ambientale.