Maggio 2015

Corse clandestine di cavalli. Arrestati otto esponenti del clan Marotta

Associazione camorristica, estorsione aggravata, traffico di sostanze stupefacenti e altri reati connessi sono le contestazioni che, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, hanno portato gli uomini della Squadra mobile di Napoli all’arresto di otto persone, tutte già coutodite in carcere.
le indagini, condotte anche grazie alle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia e con l’ausilio di intercettazioni telefoniche e ambientali,  si sono concentrate sul clan operativo nella zona di Polvica di Nola, retto da Michele Marotta, già condannato per la sua appartenenza al clan Russo dominante sull’agro nolano. E’ emerso che Marotta, pur detenuto e con il supporto della moglie, anch’essa in manette, aveva il monopolio camorristico della zona di Polvica di Nola. Tra le attività criminali, oltre all’estorsione esercitata su imprese edili e sulla distribuzione delle macchinette videopoker, è emersa quella di organizzazione di gare clandestine di cavalli, che si svolgevano nella zona industriale, con l’aggravante della somministrazione di sostanze dopanti agli animali.