Luglio 2015

Mercati ortofrutticoli, patto tra i clan Casalesi e Mallardo e la mafia catanese

La Direzione Investigativa Antimafia ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare, su richiesta dal Gip del tribunale di Napoli, nei confronti di 20 soggetti ritenuti responsabili dei reati di associazione mafiosa, illecita concorrenza con minaccia o violenza, estorsione ed altro.
L’operazione ha preso spunto dalle precedenti indagini antimafia “Sud pontino” e “Store”, smascherando la gestione monopolistica esercitata dai Casalesi e dai Mallardo, in sinergia con quelli appartenenti a “cosa nostra” catanese, negli approvvigionamenti di prodotti ortofrutticoli e nell’imposizione dei relativi servizi di trasporto da e per i maggiori mercati del centro e del sud Italia. Il valore dei beni sequestrati si aggira intorno ai 100 milioni di euro.