Aprile 2015

Nel potentino scoperto traffico di rifiuti metallici

Sette sono le persone attualmente indagate dalla Procura distrettuale antimafia di Potenza per traffico illecito di rifiuti, falso e ricettazione. Secondo la ricostruzione fornita degli inquirenti, gli indagati avrebbero rivenduto circa 2.300 tonnellate di materiale ferroso, rame e pezzi di automobili senza sottoporli al trattamento di bonifica richiesto per legge. Il personale del corpo forestale del capoluogo lucano che ha condotto l’inchiesta, dando esecuzione al provvedimento del Gip, ha posto sotto sequestro l’intera azienda.