Giugno 2014

Traffico illecito di rifiuti a Domusnovas: sequestrati beni per 1,6 milioni di euro

I militari del comando provinciale della Guardia di finanza di Cagliari hanno sequestrato beni per un valore complessivo di oltre 1,6 milioni di euro a un’azienda di Domusnovas (Sulcis-Iglesiente), attiva nella raccolta e nello smaltimento di rifiuti metallici. Nel corso di una verifica fiscale a carico della società, gli inquirenti hanno, infatti, riscontrato gravi irregolarità nella gestione dei materiali. L’amministratore delegato e il direttore commerciale, entrambi di Iglesias, sono stati denunciati con l’accusa di gestione non autorizzata e traffico illecito di rifiuti. L’operazione, battezzata dalla Gdf «Anne Marie», ha permesso di accertare che gran parte del volume d’affari della società era il frutto di attività commerciali svolte in violazione delle norme in materia ambientale. Secondo gli inquirenti, i responsabili dell’azienda operavano su due fronti: commercializzazione di ingenti quantità di rifiuti metallici acquistati abusivamente da ambulanti o da venditori occasionali senza partita IVA; svolgimento di un’attività organizzata di trasporto, recupero, smaltimento e vendita dei materiali metallici e rottami ferrosi in difetto delle autorizzazioni, iscrizioni o comunicazioni previste dal codice ambientale.