Dicembre 2014

Verbania. 21 indagati per finto recupero di rifiuti

Gli uomini del nucleo investigativo del Corpo forestale dello Stato, su disposizione del gip di Verbania, hanno posto sotto sequestro l’impianto di recupero rifiuti gestito dalla Cooperativa Sociale “Risorse di Verbania”, in località Santino di Verbania. Secondo l’accusa, nello stabilimento venivano conferiti rifiuti senza che gli addetti al controllo ne verificassero la provenienza. Inevitabile conseguenza, la perdita di qualunque tracciabilità dei rifiuti conferiti dei quali era sconosciuto non solo il luogo di produzione ma anche il produttore, il vettore e il veicolo utilizzato.  Tale meccanismo garantiva a diverse imprese, dietro pagamento del corrispettivo per il conferimento, di smaltire rifiuti derivanti da attività non lecite e prive di riscontri fiscali. Ma vi è di più: la cooperativa non provvedeva neppure a differenziare i rifiuti urbani da quelli speciali. 21 persone e 17 imprese sono state indagate per gestione, trasporto e traffico illecito di rifiuti nonché violazione dell’autorizzazione alla gestione dell’impianto e falso in atto pubblico.